La casa mediterranea: l’esempio degli antichi – the mediterranean house: the example of the ancient

La casa mediterranea doveva principalmente offrire ombra in estate e sole in inverno, condizioni ottenibili con l’esposizione a Sud e con la costruzione di un porticato
Tutti questi accorgimenti si ritrovano nella casa di Socrate

“… Non è una comodità se la casa è fresca d’estate e calda in inverno? Non è forse vero che nelle case esposte a Sud il sole penetra in inverno sotto il portico, mentre in estate passa sopra di noi e sopra i tetti in modo da procurarci ombra? Se ci fa comodo che questo avvenga, non dovrebbero le stanze esposte a Sud essere più alte affinchè il sole invernale non ne sia escluso, mentre quelle sul lato Nord più basse affinchè i venti freddi non possano nuocere? Questa dovrebbe essere veramente la dimora più bella e più confortevole, in cui sentirsi a proprio agio in tutte le stagioni e in cui vivere più al sicuro …”
Socrate da Memorabilia – Senofonte (430 – 355 a. C.)

L’ENERGIA NELL’ANTICHITÀ
Le tecniche dello sfruttamento passivo degli apporti energetici solari erano ben conosciute e impiegate anche perchè il legno serviva quasi tutto a costruire case, navi, attrezzi, arredi, a produrre laterizi, calce, ecc.
Per risparmiare la legna era quindi necessario sfruttare al massimo l’energia solare.

Vitruvio dal “De architettura “, Libro I
Vitruvio raccomanda agli architetti lo studio dell’astronomia necessario per poter affrontare con perizia il problema dell’insolazione come fonte termica, cioè l’orientamento degli edifici e dei locali in rapporto alle esigenze stagionali

Le città progettate secondo i principi dell’urbanistica solare:
PRIENE, MILETO, OLINTO.

 

 

The Mediterranean house was mainly provide shade in summer and sun in winter, and this conditions can be obtained with exposure to the South and with the construction of a porch.
All of these features are found in the house of Socrates

“… There is a convenience if the house is cool in summer and warm in winter ? Is it not true that the houses facing south, the sun penetrates the porch in the winter, while in summer it passes over us and over the roofs in order to procure shade? If it suits us that this will happen , should not the rooms facing south being higher for not to exclude the winter sun, while those on the north side being lower for not detract the cold winds? This should really be the home more beautiful and more comfortable I feel comfortable in all seasons and to live safer … ”
Memorabilia of Socrates – Xenophon ( 430-355 BC. )

ENERGY IN ANTIQUITY
The techniques of passive use of solar energy intakes were well known and used also because the wood was used almost all to build houses , ships, equipment , furniture, to produce bricks, lime, etc. .
To save firewood was therefore necessary to make the most of solar energy.

From Vitruvius ‘ De architecture ” , Book I
Vitruvius recommends to the architects the study of astronomy, necessary to deal with the problem of insolation as a thermal source , that is the orientation of buildings and premises in relation to seasonal demands.

The city designed according to the principles of urbanism solar :
PRIENE , MILETO , OLINTO .